Alessandro Mattia Mazzoleni

REGOLAMENTO

Adoption of an Artist for Investment


Premessa: Adoption of an Artist for Investment prevede tre figure interessate all’iniziativa e sono:

La COMMISSIONE ARTISTICA (successivamente richiamata COMMISSIONE per brevità) è il Gruppo dei Galleristi che garantirà l’esecuzione corretta delle operazioni di collocazione a titolo di Adozione artistica attraverso la collaborazione con Professionisti stimati del settore. Essi avranno anche il compito di garantire la veridicità delle quotazioni ufficiali delle opere dell’Artista e la regolarità giuridica di tutte le operazioni e documentazioni rilasciate delle opere collocate.

L’ADOTTANTE-INVESTITORE è ogni Persona fisica o giuridica, Ente, Istituzione pubblica o privata che acquisendo o commissionando l’opera dell’Artista ne sostiene moralmente i relativi progetti espositivi. La figura di ADOTTANTE (come verrà successivamente richiamata per brevità) non prevede nessun obbligo sul piano giuridico.

L’ADOTTATO è l’Artista Alessandro Mattia Mazzoleni

Ai fini della presente iniziativa le quotazioni delle opere relative all’Artista sono state formalizzate con perizia e stima dal Prof. Antonio D’Amico storico e critico d’arte attraverso la revisione e valutazione dell’intero lavoro dell’Artista. I coefficienti di vendita così ricavati hanno tenuto conto del percorso artistico svolto e dalle relative vendite già effettuate dall’inizio della sua carriera artistica.

Per acquisizione si intende l’acquisto; Per collocazione si intende la vendita; per ricollocazione si intende la rivendita.

Art. 1 – Scopi dell’iniziativa

L’iniziativa “Adoption of an Artist for Investment” è intesa a promuovere la collocazione e la diffusione del lavoro artistico di Alessandro Mattia Mazzoleni. Scopo principale della stessa è quello di accrescerne la fama ed i meriti attraverso l’organizzazione di mostre personali, fiere, aste, e di tutte le iniziative di alto valore artistico che possano direttamente ed indirettamente incidere sulle quotazioni presenti e future dell’Artista stesso.

Art. 2 – Raccolta dei fondi

L’attuazione dei progetti artistici avviene attraverso la “raccolta dei fondi” necessari al loro espletamento. In particolar modo attraverso la collocazione al pubblico dei Collezionisti e non, delle opere dell’Artista con un riduzione (abatement) di ingresso rispetto alla quotazione ufficiale.

Art. 3 – Adozione artistica

L’adozione non ha alcuna rilevanza sul piano giuridico poiché si tratta di una adozione meramente artistica. Ossia un soggetto pubblico o privato diviene Adottante semplicemente acquisendo nell’ambito di questa iniziativa, un’opera o più opere dell’Artista per le quali ha diritto alla riduzione (abatement) di ingresso prevista dal presente Regolamento. L’ADOTTANTE esaurisce i suoi obblighi con l’acquisizione dell’opera. L’adozione non comporta ulteriori impegni essendo libera facoltà dell’Adottante continuare a sostenere i progetti espositivi dell’Artista attraverso l’acquisizione di altri suoi lavori.

Art. 4 – Qualifica di Adottante

La qualifica di ADOTTANTE non comporta nessun ulteriore obbligo se non quello di acquisire l’opera dell’Artista secondo le modalità previste al successivo all’Art.5 del presente Regolamento. Oltre al diritto alla riduzione (abatement) di ingresso, l’ADOTTANTE ha altresì il diritto di essere menzionato o no (a sua discrezione) sul Sito Web dell’Artista alla voce: Adottanti, e sulla scheda del Catalogo Generale delle opere dell’Artista, relativamente all’opera acquisita, ed in ogni altra eventuale pubblicazione, con la seguente dicitura: es. Collezione Mario Rossi Torino.

Art. 5 – Categorie degli Adottanti

Nell’ambito dell’iniziativa “Adoption of an Artist for Investment” disciplinata dal presente Regolamento, sono previste tre categorie di Adottanti:

  1. L’Adottante Amatore

  2. L’Adottante Collezionista

  3. L’Adottante Mecenate

E’ ADOTTANTE AMATORE chi liberalmente acquisisce una opera dell’Artista avvalendosi della riduzione (abatement) di ingresso sulla quotazione, del 5% (cinque per cento) previsto dall’iniziativa.

E’ ADOTTANTE COLLEZIONISTA chi liberalmente acquisisce due o più opere dell’Artista avvalendosi della riduzione (abatement) di ingresso del 10% (dieci per cento) previsto dall’iniziativa.

E’ ADOTTANTE MECENATE l’Ente Pubblico o Privato che commissiona lavori artistici a progetto finanziandone l’esecuzione.

Art. 6 – Passaggi di Categoria

Qualora un’ADOTTANTE acquisisca successivamente nel tempo un’altra opera dell’Artista che lo farà avanzare in una categoria successiva di cui al presente Regolamento, avrà diritto alla riduzione (abatement) di ingresso prevista per la categoria raggiunta ma limitatamente all’opera acquisita. Con il passaggio alla successiva categoria egli potrà esercitare nuovamente (se non l’aveva già esercitata prima) la facoltà di essere menzionato nelle forme e nei modi previsti dal precedente Art.4.

Nel caso in cui l’ADOTTANTE collochi una o più opere ad altro soggetto non Adottante sarà premura di quest’ultimo esercitare la facoltà di essere inserito ed eventualmente nominato tra gli Adottanti, comunicandolo per iscritto via mail al sito dell’Artista. Il nuovo soggetto acquisitore non avrà il diritto alla riduzione (abatement) prevista alla categoria di ingresso, in quanto l’acquisizione non è intervenuta direttamente con l’Adottato. Avrà invece diritto alla riduzione (abatement) prevista dalla categoria raggiunta solo nel caso di acquisizione di altre opere dall’Adottato e di espletamento delle formalità di iscrizione tra gli Adottanti.

Quanto esposto sopra non ha efficacia e dunque non si applica alla categoria di ADOTTANTE MECENATE in quanto l’opera o le opere commissionate sono eseguite a progetto dall’Artista.

Art. 7 – Le quotazioni delle opere

I coefficienti per la determinazione della quotazione ufficiale delle opere sono:

  1. Per i lavori su carta, cartoncino: 1,8

  2. Per i lavori su tela, cartone, cartone telato, tavola di legno, monotipi su tavola litografica: 3,8

Per la determinazione della quotazione ufficiale di un’opera sulla quale applicare la riduzione (abatement) di ingresso oggetto dell’iniziativa “Adoption of an Artist for investment” si procederà come segue:

  1. dimensione dell’opera cm 50 x 70. Mm. 500+700 = 1200; 1200 x coefficiente = QUOTAZIONE UFFICIALE base su cui applicare la riduzione (abatement) di ingresso

  2. dimensione dell’opera cm 50 x 70. Mm 500+700 = 1200; 1200 x coefficiente = QUOTAZIONE UFFICIALE base su cui applicare la riduzione (abatement) di ingresso

I coefficienti e le relative quotazioni delle opere saranno resi disponibili sul sito Web dell’Artista. Ogni qualvolta i coefficienti aumenteranno in relazione al buon andamento delle iniziative espositive le quotazioni aggiornate verranno rese disponibili sul Sito Web onde permettere agli Adottanti di verificarne l’andamento ufficiale. A questo proposito viene stabilito che l’organo ufficiale da tenere in considerazione è il Sito Web stesso. Qualsivoglia altra fonte non è da ritenersi ufficiale e di conseguenza non è applicabile all’iniziativa.

Art. 8 – Diritto di seguito

Le opere collocate nell’ambito della presente iniziativa sono assoggettate al “diritto di seguito” nei modi e nei termini previsti dalle norme di legge vigenti in Italia.

Il Diritto di Seguito è dovuto dal venditore con le seguenti eccezioni:

a) tra venditori privati non è mai dovuto

b) quando la collocazione si realizza attraverso un intermediario professionista del settore (gallerista, museo, art-advisor) il diritto di seguito è sempre dovuto ma con delle agevolazioni:

fino a 3000 euro il diritto di seguito non è dovuto

fino a 10.000 euro il diritto di seguito non è dovuto se l’acquisizione è stata effettuata dall’intermediario professionista direttamente dall’Artista entro i tre anni precedenti. Oltre i tre anni il diritto di seguito è dovuto nelle seguenti misure:

da 3000,01 a 50.000,00 4% da 350.000,01 a 500.000 0,50%

da 50.000,01 a 200.000,00 3% oltre 500.000,01 0,25%

da 200.000,01 a 350.000,00 1%

Art. 9 – Pubblicità

Le opere collocate presso eventuali ADOTTANTI saranno oggetto di pubblicità anche tramite terzi, per tutte le iniziative sotto ogni forma. Con l’acquisizione dell’opera gli ADOTTANTI accettano integralmente e senza riserva alcuna il presente Regolamento.

Tutti i diritti connessi alle opere resteranno in capo all’Artista anche dopo la collocazione presso gli ADOTTANTI delle opere stesse. Non è quindi consentita la riproduzione totale o parziale delle opere se non dietro consenso scritto dell’Artista o del suo Curatore artistico.

Tutti i progetti espositivi saranno resi pubblici sul sito Web dell’Artista onde permettere agli Adottanti una tempestiva informazione sull’andamento delle iniziative. Essi potranno inoltre proporre progetti utili alla scopo che verranno sottoposti al vaglio della COMMISSIONE la quale potrà dare corso agli stessi se lo riterrà utile e confacente agli scopi.

Nel caso l’ADOTTANTE sia un soggetto commerciale, potrà avvalersi della pubblicità come Sostenitore dell’Arte o dell’Artista. La pubblicità comunque non dovrà procurare pregiudizio alcuno all’Artista, essere ingannevole o presentare aspetti contrari al buon costume ed alla morale. L’ADOTTATO a questo proposito si riserva ogni diritto di agire giudizialmente alfine di tutelare il suo lavoro, la sua immagine ed il suo buon nome.

Art. 10 – Cambi o ricollocazioni delle opere

L’ADOTTANTE AMATORE o COLLEZIONISTA potranno al termine del terzo anno dall’acquisizione dell’opera dell’Artista, richiedere alla Galleria che ne ha curato la collocazione di cambiare le opere con altre dello stesso Artista o eventualmente ricollocarle, per smobilizzo delle somme impiegate, presso altri Adottanti Amatori o Collezionisti.

Art. 11 – Prevendita

E’ nella facoltà dell’ADOTTANTE acquisire le opere nei 15 giorni che precedono la mostra. In questo caso le opere verranno comunque esposte con il bollino rosso ed entreranno nella disponibilità dell’Adottante al termine della mostra stessa.

Art. 12 – Inappellabilità ed insindacabilità

Tutte le iniziative ed i progetti rientranti nell’ambito dell’ iniziativa “Adoption of an Artist for Investment” sono attuabili ad insindacabile giudizio e discrezione della COMMISSIONE. Essi pertanto sono inappellabili ed insindacabili.

Art. 13 – Foro competente

In deroga alle norme generali sulla competenza territoriale, per qualsiasi controversia relativa all’interpretazione e/o esecuzione del presente Regolamento sarà competente in via esclusiva il foro di Milano

PRESENTAZIONE INIZIATIVA REGOLAMENTO QUOTAZIONI OPERE COMMISSIONE ARTISTICA